“Una storia in rosso”, l’Abruzzo celebra in un video i cent’anni del Pci

Un storia politica che “viene da lontano”, ed ha contribuito da protagonista alla storia del Paese, alla guerra di Liberazione e alla sconfitta del fascismo, alla nascita della Repubblica, alla redazione della Costituzione, alle lotte dei lavoratori e all’allargamento dei diritti civili e sociali.Si ricorda anche in Abruzzo, il centenario della nascita del Partito comunista italiano: un anniversario cui la Fondazione Abruzzo Riforme, che nella sede di via Lungaterno Sud, a Pescara, raccoglie testi e documenti per la costruzione di un archivio dedicato alla storia del Pci, del Pds e dei Ds nella nostra regione, ha contribuito realizzando una docufiction di 18 minuti circa, per raccontare l’attività di ricerca che sta portando avanti dal 2016, in accordo e collaborazione con l’Università degli Studi di Teramo.

Una attività dichiarata “di interesse storico particolarmente importante” dalla stessa Soprintendenza archivistica e bibliografia dell’Abruzzo e del Molise. 

Continua a leggere

I TERAMANI AL CONGRESSO DI LIVORNO

100 ANNI FA LA NASCITA DEL PARTITO COMUNISTA

Il 21 gennaio 1921, a Livorno, nel teatro San Marco, venne fondato il Partito Comunista d’Italia, a seguito della scissione dal Partito Socialista. In quello storico congresso erano presenti anche tre delegati teramani, i frazionisti furono infatti Adolfo Lalli, Zaccaria Narcisi e Nicola Ercolani, di fatto i fondatori del nuovo partito nel teramano.

adolfo lalliAdolfo Lalli  zacaria narcisi cropZaccaria Narcisi  

A Livorno, quel giorno di cento anni fa, dopo la relazione del comunista Umberto Terracini, poi Presidente dell’Assemblea Costituente, che annuncia la costituzione del partito, tanti furono i delegati che aderirono tra i quali Amedeo Bordiga, Antonio Gramsci e Palmiro Togliatti.

Continua a leggere

SULLE TRACCE DELLE BANDIERE ROSSE IN ABRUZZO

Nel raccogliere e salvare i documenti, i cimeli e quant'altro rivelasse la storia dei comunisti e del partito abruzzese ci siamo imbattuti in queste tre bandiere rosse.
Ricamate con filo d'oro da mani sapienti di compagne, alcune sotterrate durante il fascismo e dissotterrare poi, provate dal loro lungo garrire, ricucite più e più volte, le bandiere con il simbolo hanno accompagnato e connotato le manifestazioni e le battaglie di popolo promosse o partecipate dal PCI abruzzese.
Riteniamo che ve ne siano altre da rintracciare.
Grati a chi le ha custodite  le cui foto pubblichiamo con piacere, ringraziamo sentitamente chi, come Piero Di Stefano, ne ha fatto dono alla Fondazione.
Stefania Misticoni

 

Bandiera Bussi

Bandiera Bussi

Bandiera Cagnano

Bandiera Cagnano

Bandiera Rossa Castel del Monte

Bandiera Rossa Castel del Monte

 

© Fondazione Abruzzo Riforme - 2021